Carta dei principi e dei valori.

L’istituto Omeonatura ha come obiettivo l’organizzazione di corsi di formazione, di aggiornamento, di perfezionamento, di riqualifica professionale nell’ ambito della Medicina Naturale e Alternativa. 

Tutte le attività promosse da Omeonatura e dalle sue divisioni rispondono ai bisogni e alle richieste degli studenti, delle lavoratrici e dei lavoratori attivi in molteplici settori professionali, nonché delle aziende e degli enti pubblici.

I corsi e i servizi di Omeonatura sono destinati sia a persone attive professionalmente, sia a studenti che intendono proseguire nella loro formazione professionale. Omeonatura si attiene alle linee guida dell’Organizzazione del mondo del lavoro per la Medicina Alternativa e per la Terapia Complementare (OdA-MA – OdA-TC)  e alle Associazioni che disciplinano la Medicina Naturale e Alternativa nel territorio elvetico rispettando i principi deontologici e andragogici.

Omeonatura pone come priorità i seguenti Valori che guidano e orientano le diverse attività:

• centralità della persona: oltre ad assicurare una formazione andragogica, ogni singola
persona che si rivolge ai nostri servizi è da noi considerata unica nella sua globalità;
• relazione: impostata sul rispetto, sulla trasparenza e sull’affidabilità attraverso l’accoglienza e l’ascolto, tesa a favorire lo sviluppo di qualità umane;

• responsabilità: riconosciamo e rispondiamo delle nostre azioni e delle conseguenze che ne derivano con scelte consapevoli;

• rispetto: rivolto a noi stessi e all’Altro, ci confrontiamo con gli altri senza pregiudizi, accettando le differenze;

• disponibilità: ci dedichiamo personalmente con spirito costruttivo e collaborativo;

• sensibilità: ci impegniamo a cogliere le sfumature per renderle, per quanto possibile;

esprimibili. Siamo attenti ad accogliere le emozioni presenti nella relazione;

• reciprocità: includiamo l’Altro considerando le sue potenzialità in ogni nostra azione;

• condivisione: siamo capaci di rapportarci agli altri con la voglia di mettere in comune il nostro sapere, il piacere e le difficoltà, le risorse e gli spazi di lavoro;

• dignità: il valore intrinseco e inestimabile di ogni essere umano;

• riconoscimento: ci impegniamo a vedere l’Altro nel valore della sua Persona nel suo agire e nel suo essere.

La formazione offerta agli studenti fa riferimento ai principi fondamentali dell’andragogia:

– il bisogno di sapere e la motivazione ad apprendere del partecipante al corso di formazione, secondo il quale chi si iscrive a un corso ha bisogno di sapere con chiarezza il “cosa” apprenderà̀, il “come” ma soprattutto il “perché”;

– il concetto di sé del discente, quindi del suo ruolo attivo nel processo di apprendimento, organizzativo, logistico e valutativo;

– il ruolo dell’esperienza del partecipante come risorsa fondamentale per l’apprendimento, diretta conseguenza del principio sopra enunciato, che condiziona tra le altre cose la scelta delle metodologie da utilizzare;

– la disponibilità̀ ad apprendere orientata alla trasferibilità, nella propria realtà professionale, dei concetti appresi;

– Il ruolo della formazione e del formatore è quello di facilitatori del processo formativo per il quale lo studente ne è protagonista;

Per promuovere questi valori poniamo particolare attenzione ai seguenti aspetti:

• selezione e sviluppo del personale;
• selezione dei partecipanti;
• supervisione esterna e Audit con esperti del settore;
• intervisioni;
• colloqui annuali di valutazione del personale;
• feedback dei partecipanti sui docenti e materie;
• feedback dei partecipanti sulle sedi;
• Esplicitazione degli obiettivi;
• Favorire la nascita e l’evoluzione del gruppo di lavoro;
• Sostenere la motivazione ed essere all’ascolto dei bisogni dei partecipanti;
• Favorire l’autonomia nell’apprendimento e fissare dei momenti puntuali di valutazione dell’apprendimento dei partecipanti;
• Portare in classe temi di attualità;

I metodi di insegnamento/apprendimento si adattano agli obiettivi di formazione stabiliti da OdAMA e propongono un insegnamento variato per rispondere ai diversi stili di apprendimento e a sostegno della motivazione.

In classe si alternano forme di lavoro collaborative (a coppie, in gruppo) e momenti di lavoro individuale a lezioni frontali, nel rispetto del partecipante adulto, dei suoi bisogni e delle sue sensibilità.