Principi andragogici

Il concetto di formazione fa riferimento ai principi fondamentali dell’andragogia e segnatamente:

Il bisogno di sapere e la motivazione ad apprendere del partecipante all’evento formativo, secondo il quale chi si iscrive a un corso ha bisogno di sapere con chiarezza il “cosa” apprenderà, il “come”, ma soprattutto il “perché”

Il concetto di sé del discente, quindi del suo ruolo attivo nel processo di apprendimento, con tutto quel che ne consegue dal punto di vista macro e micro progettuale, organizzativo, logistico e valutativo

Il ruolo dell’esperienza del partecipante come risorsa fondamentale per l’apprendimento, diretta conseguenza del principio appena enunciato, che condiziona fortemente, tra l’altro, la scelta delle metodologie da utilizzare

La disponibilità ad apprendere orientata alla trasferibilità, per quanto possibile immediata, nella propria realtà di riferimento, degli elementi oggetto dell’apprendimento

Prof. Cleto Canonica

Responsabile della qualità formativa in Omeonatura

Psicopedagogista e formatore di adulti ha svolto esperienze di insegnamento, di gestione  e di direzione nella scuola elementare, nelle scuole professionali, nella  Scuola Magistrale, l’Alta Scuola Pedagogica e la SUPSI (Dipartimento Formazione  Apprendimento e Dipartimento Lavoro Sociale). Durante la sua pluriennale carriera ha formato e accompagnato centinaia di docenti di ogni ordine di scuola riservando particolare attenzione alle problematiche inerenti la gestione dei gruppi in formazione. Per la FSEA (Federazione Svizzera Educazione degli adulti presso l’ECAP) ha collaborato nella formazione dei formatori di adulti e, ultimamente, per la SUPSI ha collaborato nella formazione continua dei docenti occupandosi in particolare di didattica universitaria. Ha pubblicato diversi contributi su riviste specializzate e relatore al Symposium International: La recherche dans le développement professionnel des formateurs d’enseignement, tema L’évaluation de l’adulte en formation.